Domenica 28 Novembre 2021
Ti trovi nella Sezione:
NON TUTTI SANNO CHE...

  Accidia
  Accolito
  Agāpe
  Agorā
  Alleanza
  Ambone
  Amen
  Amitto
Anatema
  Anello Piscatorio o del Pescatore
  Angoscia
  Animetta
  Anna
  Anziani del Popolo
  Apocalisse
  Apocrifo
  Apostasia
  Bestemmia
  Blasfemo
  Breviario
  Caifa
  Camice
  Caritā
  Cero Pasquale
  Cingolo
  Classe Sacerdotale
  Concilio
  Consacrazione
  Corpo Mistico
  Cupidigia
  Diritto Canonico
  Edonismo
  Escatologia
  Farisei
  Fico
  Filocalia
  Forma Ipostatica
  Fornicazione
  Gamaliele
  Gentili
  Gerarchia della Santa Chiesa - Cattolica Apostolica Romana
  Giuseppe d'Arimatea
  Immistione
  Implosione
  Inabitazione
  Invidia
  Involuzione
  Issopo
  Lectio Divina
  Liturgia
  Liturgia delle Ore
  Lussuria
  Malco
  Manipolo
  Manna
  Maranā tha
  Martire
  Metropolita
  Mirra
  Mitria
  Moab
  Moab (Valle di)
  Non Serviam
  Offertorio
  Omelia
  Omossessualitā
  Ostia
  Parascčve
  Parusia
  Pisside
  Preghiera
  Quaresima
  Ruah
  Sadducei
  Sala delle riunioni
  Scheol
  Scribi
  Seguenza
  Sgabello
  Shoah
  Sichem
  Sincretismo
  Sinedrio
  Speranza
  Spirito Santo
  Temperanza
  Tradizione
  Transustanziazione
  Ufficio Divino
  Usura
  Vangelo
  Vaso di Pandora
  Velo omerale
  Viatico
Non tutti sanno che Anatema

Anatema: Parola derivante dal Greco.
In passato, a causa delle diverse Culture Etniche, ha avuto differenti significati: come nel caso del linguaggio Cristiano antico, rappresentava una Scomunica seria indirizzata agli Eretici ed agli Scismatici.
Secondo la Tradizione della Chiesa Romana e di quella Ortodossa, l’Anatema č sinonimo di Maledizione.
Al contrario della Scomunica, che allontana l’individuo dalla Comunione Cristiana, l’Anatema, invece, separa dalla Santa Chiesa di Cristo.
San Paolo Apostolo affermava che l’Anatema č una forma di Scomunica o una vera esclusione dalla Comunitā di coloro che predicavano un falso Vangelo.
Oggigiorno, il suo significato originale č stato tramutato in Maledizione: maledire una persona per quello che dice e per quello che fa.