Domenica 21 Aprile 2019
Ordina risultati
per
Ti trovi nella Sezione:
ARTICOLI

Religiosi
  Società - Morale
  Vari
Articoli Religiosi Sodoma e Gomorra dei nostri tempi...


SODOMA E GOMORRA DEI NOSTRI TEMPI
GAY, LESBICHE, TRANSESSUALI E BISESSUALI SPAGNOLI
E IL LORO CALENDARIO BLASFEMO

 


Con l’avvento alla Presidenza del Governo Spagnolo di José Luis Rodriguez ZAPATERO, la Spagna è sprofondata, religiosamente e spiritualmente, in un’atmosfera a dir poco allucinante, da Nazione Cattolica che era.
Fra non molto, anche la sua economia darà segni inquietanti.

Ed ecco, fra tutto, cosa ci arriva dalla Spagna: “El Calendario De Cogam”, il calendario che fa la parodia in chiave sessuale della Bibbia.
Questo Calendario, realizzato da un’Associazione di gay – lesbiche – transessuali –bisessuali, è, vorrebbero far credere, una protesta contro i pregiudizi degli ambienti conservatori della Spagna, Chiesa Cattolica in testa; in realtà è una nefandezza della peggior specie contro una realtà in cui questi esseri neanche credono.
Il contenuto raffigurato si circoscrive, soprattutto, alla Vergine Maria, Madre di Cristo e nostra, raffigurata completamente nuda, in una posa lasciva e con indosso solo una giarrettiera a cingerLe la vita e un’altra immagine La raffigura con il volto di un transessuale.

Una delle donne fotografate per il Calendario ha avuto la sfacciataggine e l’insolenza di dire: “Mi sono chiesta per quale motivo una donna transessuale non potrebbe rappresentare un’icona religiosa, a cui hanno dato vita tanti attori e attrici nel corso della Storia. Non farlo vorrebbe dire interiorizzare i principi propri della discriminazione, che la gente vuole imporci”.
Questo è, purtroppo, il Mondo e il concetto di vita di questi Esseri perversi, che ci fanno ricordare, senza ombra di dubbio, gli antichi abitanti di Sodoma e Gomorra.

Per questa “immondizia”, distribuita in occasione della giornata dell’Orgoglio gay, il collettivo ha deciso di ristamparlo in 10mila copie.
Il calendario rientra in un progetto, volto a convertire, con tutta la sua demenza, le Festività Religiose in commemorazioni laiche: uno su tutti, al posto del “Natale”, il collettivo vorrebbe la “festa della democrazia”.
Pensate, per un attimo, a che punto è arrivata la trasgressione!
Queste Associazioni mondiali di Esseri pervertiti pretendono che li si rispetti e, poi, hanno la spudoratezza e la libertà di offendere ciò che è di più Sacro per noi Cattolici Cristiani!

La Chiesa Spagnola ha protestato per questa nefandezza, ma la Chiesa di Roma, tramite il Cardinale Bertone, Ministro degli Esteri, ha forse fatto qualcosa in merito?

Che la Misericordia di Dio dia ancora tempo a questi “suoi figli e figlie” a ravvedersi, perché non devono dimenticare una cosa vitale: Sodoma e Gomorra furono, poi, distrutte.

Piero FIORE