Giovedì 20 Febbraio 2020
Ordina risultati
per
Ti trovi nella Sezione:
CATECHESI

  Amore
  Apologetica (Difesa delle Credenze Religiose)
  Consolazione
  Costanza
  Croce
  Debolezze
  Deserto
  Digiuno
  Disperazione
  Essere Cristiani
  Eucaristia
  Famiglia
  Fede
  Generosità
  Giustizia
Grazia
  Insegnamenti spirituali
  Ipocrisia
  Matrimonio
  Messa
  Misteri
  Morte
  Nascita
  Parola
  Pazienza
  Penitenza
  Perdono
  Povertà
  Preghiera
  Presunzione
  Purgatorio
  Saggezza - Sapienza
  Santità
  Silenzio
  Sofferenza
  Spirito Santo
  Tentazioni
  Tiepidezza
  Tribolazione
  Trinità
  Umiltà
  Varie
  Verità
  Virtù
  Catechesi
  Vita
Catechesi Grazia La Grazia di Dio

Documento senza titolo
LA GRAZIA DI DIO

Ricordatevi sempre che l’uomo che confida in Dio, che vive in Dio, che serve Dio, non ha nulla da temere.
Molto spesso i desideri umani sono tanti: ci sono i desideri spirituali, che tendono verso le cose Celesti ed Eterne; quelli carnali, che hanno per oggetto le cose temporali e terrene.
Voi tutti aspirate sempre a quelli celesti, perché, cari Cristiani, non vi è che un solo modo di vivere: è quello di vivere in sé.
Fuori di voi, la vita si disperde e svanisce.
Un solo compito avete in questo Mondo, un solo dovere: realizzare voi stessi nell’ambito familiare, nella Comunità Civile, però nessuna realizzazione è possibile, se non ha per base l’Amore e il sacrificio incondizionati.
L’uomo non troverà mai sé stesso … se non trascende sé stesso.
L’uomo non trova sé stesso … se non cerca Dio.
Ricordatevi sempre che, quando la Grazia di Dio vuol toccare un uomo, lo raggiunge ovunque.
La via del Bene non è dura come si pensa: basta entrarvi.
Varcata la sua soglia, il cammino non è più una scelta, ma un bisogno, che obbedisce ad un impulso d’Amore continuo.
Le difficoltà di questa strada non sono veri e propri ostacoli, come si è tenuti a pensare, bensì gioie gradite a Dio, se riuscissimo ad accettare la sua Santa Volontà.
Quindi, la gioia di superarli non fa sentire la fatica e, allo stesso tempo, la sofferenza accettata, insieme all’Amore, può redimere i nostri peccati.